Come deve andare

26 maggio 2011 § Lascia un commento

Mi piace la pioggia estiva.

La trovo spietata. Tira su tutto un sapore di sporco naturale. Come una digestione trasandata, coi pezzi di carne amara che di otturano il naso. Quando la nausea ti impone di sdraiarti e immaginare. Cosa ti succede dentro.
– Non puoi nemmeno immaginartelo –
Nadia mi guarda e mi chiede come la vedo. La vedo stanca. Affaticata. Con gli occhi vacui, gli zeri soli e bianchi dei conti a fine mese. Accennata e insicura, si sta bagnando tutti i capelli con l’acido obbligatorio polimero di ciò che piove. – Devo cambiare casa, ancora una volta. E’ come staccarmi dal cordone ombelicale, ogni otto mesi il trauma del distacco. Ogni otto mesi, comunque prematuro.

Dall’asfalto umido viene su tutto un sapore di rancido. Le persone a brandelli lasciano la pelle secca della fine dell’estate, come squame lucide, sul fondo del letto. Perdono i pezzi, le caviglie si spelano come gomma bollente per il troppo sfregare. Lasciano briciole molli che impregnano le lenzuola logore. E la stoffa sa di essere umano.

« Leggi il seguito di questo articolo »

Annunci

To collect

21 marzo 2010 § Lascia un commento

faccio gli album di foto come fossero un’operazione maniacale
le appiccico una ad una su un cartoncino colorato
infilato in una cartelletta trasparente morbida
che va a riempire un raccoglitore rigido color pastello
compro risme di cartoncini
costano un sacco di soldi
non so quale strana convinzione
mi fa credere che mi servano davvero
uso il biadesivo altra velleità da cartoleria
solo due piccoli quadrati agli angoli opposti
sulla diagonale immaginaria che traccio con la mente
sul retro della foto
e poi le attacco previa breve strategia di composizione della pagina
affinché siano piacevoli
ai miei occhi da soddisfare

« Leggi il seguito di questo articolo »

Dove sono?

Stai esplorando le voci con il tag tempo libero su opzioniavariate.